Mobili Bagno: Come scegliere quello migliore a casa mia nel 2023?

17 Marzo 2022by Kreacasa0

Mobili Bagno: Come scegliere quello migliore a casa mia nel 2023? Stai ristrutturando i bagni di casa e non sai da che parte cominciare? Sei nel posto giusto! Non importa se il tuo bagno è da 15 mq o da 5, ecco alcune idee per arredarlo con eleganza e praticità.

La Misura non importa più

Anche se abbiamo un bagno dalle dimensioni contenute non dobbiamo preoccuparci: oggi gli arredi bagno sono modulari e offrono tantissime opzioni di personalizzazione per quanto riguarda i colori e le finiture.

Potresti leggere: Sanitari per il Bagno: Come e Quali Scegliere

Certamente bisogna far attenzione allo spazio disponibile per poter scegliere l’arredo bagno più adatto alle nostre esigenze, in questo ci vengono in aiuto alcune accortezze come, ad esempio, la scelta di un mobile bagno dalle dimensioni compatte ma profonde in modo da poter contenere asciugamani e simili senza problemi.

Vediamo prima quali sono i tipi di arredo bagno disponibili, in modo da aver le idee chiare.

Mobili Bagno A Terra

 

I mobili bagno a terra sono i più classici e funzionali, offrono spazi ampi e sono indicati per l’uso in diversi contesti, sia che si tratti di bagno principale o “di servizio.

Questi mobili, solitamente, offrono una struttura più robusta e resistente rispetto agli altri modelli, proprio per il fatto che sono appoggiati a terra. Che siano in piccoli cassetti o cassettoni è bene sempre abbinare questo tipo di mobile ad un armadio sospeso molto utile per riporre accessori per l’igiene e simili.

Mobili Bagno: Come scegliere quello migliore a casa mia nel 2022?

Mobili Bagno Sospesi

Mobili Bagno: Come scegliere quello migliore a casa mia?

Questo tipo di arredo bagno, disponibile di solito con dei cassettoni, è molto utile in quanto permette di ottenere degli spazi fruibili anche sotto di esso, infatti suggeriamo di installarlo almeno a 80-110 cm di altezza dal pavimento, in modo da rendere facilmente accessibili i cassettoni.

Come detto, questo tipo di arredo permette di sfruttare appieno anche lo spazio sottostante allo stesso, particolarmente indicato per bagni dalle dimensioni contenute. Il mobile andrà ancorato ad una parete di adeguato spessore con relative guide di ancoraggio, solitamente fornite insieme all’arredo.

Potresti leggere: Vasca o Doccia? Come fare la scelta giusta

Possiamo anche decidere di abbinarci una Toletta, sempre sospesa, utile per aver un rapido accesso alle cose più utilizzate come spazzolino, dentifricio e simili.Mobili Bagno: Come scegliere quello migliore a casa mia nel 2022?

Diamo ora uno sguardo agli specchi, parte integrante di un arredo bagno.

Quale specchio scegliere?

Le specchiere sono un elemento fondamentale, cosa sarebbe un bagno senza uno specchio dove guardarsi lontano da occhi indiscreti?

Anche qui c’è l’imbarazzo della scelta sia come forme, come grandezze e luci.

Ci sono specchi integrati direttamente nella parte frontale del mobile, altri dalle forme rotonde con led posteriori, altri ancora con punti luce nella parte superiore o inferiore.

Nella scelta di questo importante elemento bisogna tener conto della grandezza degli altri elementi, sia del mobile bagno che di tutti gli altri arredi che compongono il bagno, oltre a considerare i punti luce già esistenti in modo da integrarli al meglio e rendere il tutto coerente ed elegante.

Potresti leggere: Come scegliere pavimenti che danno luce alla casa?

Potrebbe essere una bella idea inserire delle strisce led dietro allo specchio, in modo da non dare troppa luce e, allo stesso tempo, illuminare adeguatamente gli spazi circostanti, utile quando ci si trucca o quando ci si fa la barba.

Vediamo ora alcune caratteristiche da tener presente nella scelta di qualsiasi arredo bagno.

Come scegliere lo specchio per il bagno?

Lo specchio o specchiera per il bagno influisce molto su tutto l’ambiente. Se abbiamo un bagno piccolo è consigliabile scegliere uno specchio dalle dimensioni generose senza cornice e, ove possibile con finiture cromate o lucide. 

A che distanza devo mettere lo specchio dal lavabo?

Per non far sembrare troppo attaccati lo specchio ed il lavabo consigliamo di posizionare lo specchio tra i 20 e i 40-45 cm sopra di esso, allineandolo i due elementi.

Altro metro di misura è collocarlo in modo che la testa di altezza media (1,60/1,65 cm) risulti al centro dello specchio.

Le caratteristiche più importanti da ricordare

Come scegliere i mobili per il bagno?

Ecco alcuni punti da ricordare quando scegliamo un arredo bagno:

  • Scegliere il materiale più adatto come resistenza e facilità di pulizia, ad esempio il legno è più delicato rispetto ad un materiale MDF o composito (oltre ad avere un prezzo diverso)
  • Considerare adeguatamente le dimensioni rispetto al bagno, ad esempio un mobile bagno troppo grande stonerebbe con il contesto e potrebbe dare sensazioni di “affollamento”
  • Assicurarsi dei punti luce disponibili, in particolare se in coppia con una specchiera la quale ha dei punti luce ben precisi
  • Sistema di soft-closing e soft-opening (apertura e chiusura rallentata) presenti, molto utile anche per evitare di far troppo rumore quando si visita il bagno in piena notte o la mattina presto
  • Valutare se preferiamo l’apertura con sistema a gole oppure con le maniglie, il primo è maggiormente in uso nei mobili bagno moderni

E i Materiali?

Per quanto riguarda i materiali ecco un breve elenco di quelli principalmente usati nei mobili bagno, con le principali peculiarità:

  • Legno: I mobili in legno, solitamente più costosi, offrono tutti i vantaggi insiti in un materiale vivo e naturale. Come per i pavimenti anche i mobili di questo materiale donano calore al tatto e i vari tipi di legno donano eleganza a tutto il bagno, suggeriamo tonalità come il rovere, abete o pino i quali sono maggiormente resistenti in ambiente umido. Suggeriamo di applicare dei trattamenti, ove necessario, per renderli idro-oleorepellenti agli agenti tipici di un bagno
  • MDF: solitamente laccato, è uno dei maggiori materiali in uso nella costruzione di arredi bagno. Può essere chiamato anche “Pannello di fibra a media densità” in quanto è di materiale composito e può avere tre gradi di densità ovvero bassa, media ed alta. E’ preferibile quello di media densità che si attesta sui 680-700 kg al metro cubo di massa di volume.
  • Nobilitato: materiale non più molto in uso, presente sui mobili economici o di basso costo, è un legno truciolare o composto da pezzi di legno riciclato rivestito da una carta melaminica che ricorda le venature del legno. Sicuramene facile da pulire può presentare dei problemi di resistenza nel tempo, visto che con l’umidità la carta potrebbe tendere a staccarsi.
  • Laminato: come il pavimento, i mobili bagno di questo tipo sono di tipo truciolare (di solito) sui quali viene applicato il rivestimento laminato che mostrerà le medesime venature del legno. Più resistente nel tempo grazie all’elevata pressatura e sicuramene più indicato rispetto al nobilitato.
Che materiale usare per un mobile bagno?

Se vuoi commissionare un mobile bagno al tuo falegname di fiducia raccomandiamo l’utilizzo di legno o in alternativa MDF di media densità o Laminato.

Che materiale deve avere un mobile bagno per essere di qualità?

Molto dipende dalle possibilità economiche, ma un mobile bagno di qualità dev’essere interamente in Legno o Laminato. Nella fascia economica inferiore troviamo il materiale MDF o Nobilitato.

Ci sono sicuramente molti aspetti da valutare quando si ristruttura un bagno o anche, semplicemente, si decide di rinnovarlo senza fare grossi lavori. Se hai bisogno di ulteriore aiuto o assistenza mirata un nostro consulente è a tua disposizione, clicca sul pulsante della chat che trovi nella parte destra del tuo schermo (o nella parte inferiore) e parlerai direttamente con noi oppure compila il form sottostante.

Se cerchi altri spunti o idee leggi questi articoli correlati:

Iscriviti
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mobili Bagno: Come scegliere quello migliore a casa mia nel 2023? Stai ristrutturando i bagni di casa e non sai da che parte cominciare? Sei nel posto giusto! Non importa se il tuo bagno è da 15 mq o da 5, ecco alcune idee per arredarlo con eleganza e praticità.

La Misura non importa più

Anche se abbiamo un bagno dalle dimensioni contenute non dobbiamo preoccuparci: oggi gli arredi bagno sono modulari e offrono tantissime opzioni di personalizzazione per quanto riguarda i colori e le finiture.

Potresti leggere: Sanitari per il Bagno: Come e Quali Scegliere

Certamente bisogna far attenzione allo spazio disponibile per poter scegliere l’arredo bagno più adatto alle nostre esigenze, in questo ci vengono in aiuto alcune accortezze come, ad esempio, la scelta di un mobile bagno dalle dimensioni compatte ma profonde in modo da poter contenere asciugamani e simili senza problemi.

Vediamo prima quali sono i tipi di arredo bagno disponibili, in modo da aver le idee chiare.

Mobili Bagno A Terra

 

I mobili bagno a terra sono i più classici e funzionali, offrono spazi ampi e sono indicati per l’uso in diversi contesti, sia che si tratti di bagno principale o “di servizio.

Questi mobili, solitamente, offrono una struttura più robusta e resistente rispetto agli altri modelli, proprio per il fatto che sono appoggiati a terra. Che siano in piccoli cassetti o cassettoni è bene sempre abbinare questo tipo di mobile ad un armadio sospeso molto utile per riporre accessori per l’igiene e simili.

Mobili Bagno: Come scegliere quello migliore a casa mia nel 2022?

Mobili Bagno Sospesi

Mobili Bagno: Come scegliere quello migliore a casa mia?

Questo tipo di arredo bagno, disponibile di solito con dei cassettoni, è molto utile in quanto permette di ottenere degli spazi fruibili anche sotto di esso, infatti suggeriamo di installarlo almeno a 80-110 cm di altezza dal pavimento, in modo da rendere facilmente accessibili i cassettoni.

Come detto, questo tipo di arredo permette di sfruttare appieno anche lo spazio sottostante allo stesso, particolarmente indicato per bagni dalle dimensioni contenute. Il mobile andrà ancorato ad una parete di adeguato spessore con relative guide di ancoraggio, solitamente fornite insieme all’arredo.

Potresti leggere: Vasca o Doccia? Come fare la scelta giusta

Possiamo anche decidere di abbinarci una Toletta, sempre sospesa, utile per aver un rapido accesso alle cose più utilizzate come spazzolino, dentifricio e simili.Mobili Bagno: Come scegliere quello migliore a casa mia nel 2022?

Diamo ora uno sguardo agli specchi, parte integrante di un arredo bagno.

Quale specchio scegliere?

Le specchiere sono un elemento fondamentale, cosa sarebbe un bagno senza uno specchio dove guardarsi lontano da occhi indiscreti?

Anche qui c’è l’imbarazzo della scelta sia come forme, come grandezze e luci.

Ci sono specchi integrati direttamente nella parte frontale del mobile, altri dalle forme rotonde con led posteriori, altri ancora con punti luce nella parte superiore o inferiore.

Nella scelta di questo importante elemento bisogna tener conto della grandezza degli altri elementi, sia del mobile bagno che di tutti gli altri arredi che compongono il bagno, oltre a considerare i punti luce già esistenti in modo da integrarli al meglio e rendere il tutto coerente ed elegante.

Potresti leggere: Come scegliere pavimenti che danno luce alla casa?

Potrebbe essere una bella idea inserire delle strisce led dietro allo specchio, in modo da non dare troppa luce e, allo stesso tempo, illuminare adeguatamente gli spazi circostanti, utile quando ci si trucca o quando ci si fa la barba.

Vediamo ora alcune caratteristiche da tener presente nella scelta di qualsiasi arredo bagno.

Come scegliere lo specchio per il bagno?

Lo specchio o specchiera per il bagno influisce molto su tutto l’ambiente. Se abbiamo un bagno piccolo è consigliabile scegliere uno specchio dalle dimensioni generose senza cornice e, ove possibile con finiture cromate o lucide. 

A che distanza devo mettere lo specchio dal lavabo?

Per non far sembrare troppo attaccati lo specchio ed il lavabo consigliamo di posizionare lo specchio tra i 20 e i 40-45 cm sopra di esso, allineandolo i due elementi.

Altro metro di misura è collocarlo in modo che la testa di altezza media (1,60/1,65 cm) risulti al centro dello specchio.

Le caratteristiche più importanti da ricordare

Come scegliere i mobili per il bagno?

Ecco alcuni punti da ricordare quando scegliamo un arredo bagno:

  • Scegliere il materiale più adatto come resistenza e facilità di pulizia, ad esempio il legno è più delicato rispetto ad un materiale MDF o composito (oltre ad avere un prezzo diverso)
  • Considerare adeguatamente le dimensioni rispetto al bagno, ad esempio un mobile bagno troppo grande stonerebbe con il contesto e potrebbe dare sensazioni di “affollamento”
  • Assicurarsi dei punti luce disponibili, in particolare se in coppia con una specchiera la quale ha dei punti luce ben precisi
  • Sistema di soft-closing e soft-opening (apertura e chiusura rallentata) presenti, molto utile anche per evitare di far troppo rumore quando si visita il bagno in piena notte o la mattina presto
  • Valutare se preferiamo l’apertura con sistema a gole oppure con le maniglie, il primo è maggiormente in uso nei mobili bagno moderni

E i Materiali?

Per quanto riguarda i materiali ecco un breve elenco di quelli principalmente usati nei mobili bagno, con le principali peculiarità:

  • Legno: I mobili in legno, solitamente più costosi, offrono tutti i vantaggi insiti in un materiale vivo e naturale. Come per i pavimenti anche i mobili di questo materiale donano calore al tatto e i vari tipi di legno donano eleganza a tutto il bagno, suggeriamo tonalità come il rovere, abete o pino i quali sono maggiormente resistenti in ambiente umido. Suggeriamo di applicare dei trattamenti, ove necessario, per renderli idro-oleorepellenti agli agenti tipici di un bagno
  • MDF: solitamente laccato, è uno dei maggiori materiali in uso nella costruzione di arredi bagno. Può essere chiamato anche “Pannello di fibra a media densità” in quanto è di materiale composito e può avere tre gradi di densità ovvero bassa, media ed alta. E’ preferibile quello di media densità che si attesta sui 680-700 kg al metro cubo di massa di volume.
  • Nobilitato: materiale non più molto in uso, presente sui mobili economici o di basso costo, è un legno truciolare o composto da pezzi di legno riciclato rivestito da una carta melaminica che ricorda le venature del legno. Sicuramene facile da pulire può presentare dei problemi di resistenza nel tempo, visto che con l’umidità la carta potrebbe tendere a staccarsi.
  • Laminato: come il pavimento, i mobili bagno di questo tipo sono di tipo truciolare (di solito) sui quali viene applicato il rivestimento laminato che mostrerà le medesime venature del legno. Più resistente nel tempo grazie all’elevata pressatura e sicuramene più indicato rispetto al nobilitato.
Che materiale usare per un mobile bagno?

Se vuoi commissionare un mobile bagno al tuo falegname di fiducia raccomandiamo l’utilizzo di legno o in alternativa MDF di media densità o Laminato.

Che materiale deve avere un mobile bagno per essere di qualità?

Molto dipende dalle possibilità economiche, ma un mobile bagno di qualità dev’essere interamente in Legno o Laminato. Nella fascia economica inferiore troviamo il materiale MDF o Nobilitato.

Ci sono sicuramente molti aspetti da valutare quando si ristruttura un bagno o anche, semplicemente, si decide di rinnovarlo senza fare grossi lavori. Se hai bisogno di ulteriore aiuto o assistenza mirata un nostro consulente è a tua disposizione, clicca sul pulsante della chat che trovi nella parte destra del tuo schermo (o nella parte inferiore) e parlerai direttamente con noi oppure compila il form sottostante.

Se cerchi altri spunti o idee leggi questi articoli correlati:

0
Ti è piaciuto l'articolo? Inviaci il tuo commentandox